Il rifugio

Storia

Il primo rifugio Vioz fu costruito tra il 1909 e il 1911 dalla sezione del club alpino di Halle a.d. Salle.

Sin dal periodo della sua costruzione la capanna disponeva di una teleferica a mano che copriva una salita di 2800 metri. Durante la prima guerra mondiale 1914-1918 la capanna Vioz era adibita a base militare Imperiale. Nel 1921 venne assegnata alla S.A.T, che nel1971 rinnovò e ricoprì di lamiera zincata.

La più importante ristrutturazione risale al 1992 dove dopo quattro anni di lavori, è oggi un confortevole rifugio attento alle soluzioni per ridurre l'impatto ambientale, dispone di cinquantasette posti in stanze da due a nove letti e settanta posti tavola.

Nei pressi del rifugio sorge la chiesetta in muratura più alta d'Europa dedicata alla Vergine Immacolata ed a S. Bernardo di Mentone. Fu costruita a perenne ricordo delle vittime della guerra, nel 1947 da un comitato presieduto da Quirino Bezzi, allora presidente delle sezioni dell'Alta Val di Sole e gestore del rifugio dal 1950 al 1952. La chiesetta fu benedetta l'8 agosto del 1948.


Tecnologia

Il Rifugio è dotato di una connessione satellitare in collaborazione con la trentino Network che offre la possibilità di comunicare con il mondo a valle ed avere informazioni utili all'ospite come previsioni meteo, ricevere – spedire mail e tanti altri servizi per chi lavora in rifugio.

L'energia elettrica è prodotta da un cogeneratore diesel che con il recupero del calore in eccesso produce acqua calda e riscaldamento, due inverter e degli accumulatori danno la possibilità di avere energia anche quando il generatore è spento. Le acque reflue vengono trattate tramite grigliatura e inviate a valle in appositi contenitori.

La sua forma costruita in legno lamellare e ricoperta di lastre di rame ne fanno una sua particolarità come forma sia come efficacia contro i forti venti.

L’acqua di fusione è prelevata dal ghiacciaio, viene stoccata in tre cisterne da 8.000 litri nelle vicinanze del rifugio, i rifornimenti dei viveri vengono effettuati periodicamente dall’elicottero.

Progetto Linke

Progetto di musealizzazione delle strutture in caverna della Punta Linche.

foto Punta Linche

Continua a leggere

News

23.06.2017

APERTURA RIFUGIO VIOZ 2017

Rifugio Vioz
Ciao a tutti da oggi 23 giugno siamo aperti,il sentiero è agibile e sgombero da neve
Vi aspettiamo
Staff rifugio Vioz

Leggi la news

Contatti

RIFUGIO VIOZ “Mantova”
Gestione Mario Casanova

Via XXIV Maggio, 36
38020 PEIO (TN) - Val di Sole
Tel. Rifugio: 0463 751386
Tel. Abitazione: 0463 753172
Cell. 339 2798826
info@rifugiovioz.it

© 2011 Rifugio Vioz | Realizzazione sito Editel | Foto Bernardi

Informativa sui cookies
                            SEGUICI SU logo facebook
logo portale ufficiale del TrentinoLogo APT Val di Sole
Navigando il sito rifugiovioz.it acconsenti all'utilizzo dei Cookie. Per maggiori dettagli